Crea sito

Ritrovarsi al Bar

Il bar, luogo ricorrente nelle storie del maestro Adachi

Luogo ricorrente se non costante in tutti i manga di Adachi in cui i protagonisti si ritrovano dopo la scuola per organizzare un uscita o la sera per ammazzare il tempo.

In Touch è la famiglia a  gestire il locale, parte integrante delle ambientazioni della storia.

barIl padre di Minami è il gestore del Minamikaze (letteralmente “vento del sud“) in cui spesso Tatsuya va a mangiare o dare una mano part-time. La stessa Minami, spesso, aiuta il padre nella gestione del bar stesso.

barIl Minamikaze offre come specialità della casa i Napolitan, spaghetti saltati in padella con carne e verdure. Adachi si è ispirato ai Napolitan di un locale realmente esistente a Tokyo, il Caffè Andes di fronte alla stazione di Nerima.

barInserire nelle storie un luogo di ritrovo ricorrente conferma la volontà di Adachi di creare una vera e propria famiglia di personaggi ed anche questo rispecchia la quotidianità della gioventù giapponese per cui non c’è niente di più naturale che riunirsi in un bar a mangiare spaghetti, una fetta di torta o un Okonomiyaki (frittatone con verza, carne ed aromi).

barAdachi non usa molta fantasia nel collocare le storie, fatta eccezione per Arcobaleno di Spezie, dato che quello che a lui interessa è la vita quotidiana scolastica, sociale, sportiva, sentimentale di personaggi che ricalcano comuni studenti giapponesi.

Le vicende dell’attualità, della politica o dell’economia contemporaneamente non entrano quasi mai nell’intreccio e sono rari i casi in cui influenzano l’andamento della storia. Un esempio si può riscontrare in Katsu!

Fonte: Mitsuru Adachi, l’espressione del quotidiano di Federica Lippi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *