Crea sito

Koshien, il sogno sportivo più ambito

Il Koshien dei sogni

Il campionato  nazionale di baseball delle scuole superiori detto “Koshien” (dal nome dello stadio) è il più grande evento sportivo a livello amatoriale del Giappone organizzato dalla Japan Hight School Baseball Federation e dal quotidiano Asahi Shinbun.

Svolgimento

Da metà giugno ad inizio agosto si tengono le eliminatorie provinciali cui partecipano quattromila squadre ma solo 49 sono ammesse alla finale che si svolge ad agosto presso lo stadio Koshien e dura due settimane.

koshienPartecipa una squadra per ciascuna delle 47 provincie giapponesi, tranne Tokyo ed Hokkaido che selezionano due squadre.  Le 49 prescelte partono per Nishinomiya (pressi di Osaka) per poi affrontarsi nelle due settimane centrali di agosto.

Ogni giorno si giocano 4 partite con intervallo di mezz’ora tra una e l’altra, i quarti di finale si disputano in due giornate e le semifinali in una sola. Le eliminatorie sono trasmesse da Tv locali mentre la finale dalla rete pubblica nazionale NHK.

koshienl primo anno di liceo è difficile giocare da titolare, le matricole sono al servizio di studenti più anziani ed hanno mansioni secondarie come falciare erba e portare carichi pesanti.

Per i senpai del terzo anno la sconfitta nel torneo rappresenta la fine dell’estate, della stagione sportiva e della propria esperienza liceale. Gli studenti all’ultimo anno raccolgono una manciata di terriccio del Koshien per ricordo di una stagione di vita indimenticabile.

Lo stadio

Lo stadio Hanshin Koshien si trova nella città di Nishinomiya, provincia di Hyogo – Osaka, è lo stadio della squadra casalinga Hanshin Tigers ed è famoso per essere il luogo in cui si svolge la fase finale del campionato nazionale delle scuole superiori.

koshienInaugurato nel 1924, deve il suo nome al calendario cinese (il ’24 è il primo anno definito Koshi) ed all’epoca della sua fondazione era il più grande stadio asiatico.

Nel 1964 venne acquistato dalla società di trasportatori Hanshin Eletric Railway, e per questo,il suo nome fu variato in Hanshin Koshien.

Ha quattro tipi di posti per quattro differenti prezzi (tra i 17 ed i 36 euro) e durante le partite una parte dei posti è messa a disposizione gratuitamente.

Il ritiro

Prima della fase eliminatoria, il club affronta una settimana di duro allenamento in ritiro utile a rafforzare i rapporti con i compagni di squadra.

Il ritiro è previsto per le scuole che possiedono dei dormitori dove far alloggiare gli studenti o possono affittare un hotel che disponga delle attrezzature adatte e di un campo da baseball.

Il ritiro del Meisei

I ritiri durano da 4/5 giorni ad una settimana ed il loro obiettivo è la preparazione fisica con carichi di lavoro di 6/7 ore al giorno e concentrazione sulle tattiche da utilizzare.

Ognuno riceve una copia del programma giornaliero che deve rispettare rigorosamente, ci sono tanti allenamenti individuali e di squadra.

Durante il ritiro vengono disputate partite amichevoli detti “Kohakusen” (partite tra “rossi e bianchi”) per decidere la formazione titolare. Pur indossando la stessa uniforme, le squadre si comportano come se fossero vere avversarie.

La Manager

Studentessa appassionata che si mette a disposizione della squadra operando in modo che gli atleti possano allenarsi in buone condizioni svolgendo mansioni come come pulire le palline, cucire divise rotte. sistemare le attrezzature…

Minami e Sachiko, Manager del Meisei.

La manager ha ruolo di scorer cioè tramutare i dati della partita di baseball, inserendo in un registro tutte le azioni di gioco, i cambi i punti fatti, le battute, i lanci…

Le squadre di baseball liceali hanno due o tre manager, ma quelle con molti iscritti possono arrivare a cinque. E’ una posizione molto ambita dalle ragazze che spesso vedono rifiutare la loro candidatura per esubero di offerta.

Il Senbatsu

Il Senbatsu, il cui significato è scelta,selezione, è il “Koshien di primavera” che si svolge ogni anno a marzo, offre 32 posti e molte provincie non sono rappresentate da alcuna scuola.

Prevede una fase eliminatoria provinciale ma le squadre vengono ammesse alla fase finale solo su invito. La Federazione Giapponese di Baseball Studentesco si riserva criteri di scelta insindacabili mai messi in discussione dagli esclusi.

Akio Nitta del Sumi

Per qualificarsi bisogna partecipare e posizionarsi in una buona posizione al torneo interregionale d’autunno, che si tiene a novembre dell’anno precedente. In Touch, solo il Sumi partecipa al Senbatsu ma viene sconfitto in finale.

Fonte: Mitsuru Adachi, l’espressione del quotidiano di Federica Lippi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *